Aurelio De Laurentiis vuole far uscire Dries Mertens allo scoperto. Il patron del Napoli gli ha offerto a inizio marzo un rinnovo biennale da 4 milioni di euro netti a stagione più un bonus di 2 milioni alla firma oltre a vari premi legati a gol e presenze con il club. Un’offerta ritenuta congrua e importante dal club azzurro, che non sembra a oggi intenzionato a rilanciare. ADL ha acquistato nei giorni scorsi per 15 mila euro la maglia indossata dal belga in occasione del record di gol con la formazione partenopea. Si sussurra, infatti, che De Laurentiis vorrebbe - dopo averla acquistata per motivi benefici all’asta - riconsegnarla al legittimo proprietario in occasione del rinnovo, in modo molto scenografico. Un gesto che sottende la volontà di convincere l’ex Psv Eindhoven, che però è solleticato dal corteggiamento dell'Inter.

Il club di Suning mette sul piatto un biennale da 6 milioni annui più bonus: una proposta che intriga Mertens, molto orientato verso l’opzione nerazzurra. De Laurentiis vuole stanare le reali intenzioni del belga dinanzi alla tifoseria: se sarà addio, non sarà per volontà del Napoli bensì per scelta e decisione dello stesso Mertens. Sullo sfondo restano Monaco, Chelsea e Newcastle. I Magpies sono pronti a formulare una ricca offerta forti del cambio di proprietà, ma così come il Monaco (biennale da 7 milioni netti a stagione) non solleticano Mertens. Il Chelsea ha sondato il terreno, ma ha come priorità il rinnovo di Tammy Abraham. Inoltre il rinnovo di Olivier Giroud allontana il belga dalla Premier League, senza dimenticare il desiderio di Mertens di proseguire la carriera in Italia.

L’Inter ha piazzato l’affondo e aspetta il sì definitivo. Mentre De Laurentiis aspetta anche lui una risposta e una presa di posizione pubblica. Le porte del Napoli sono spalancate: se sarà addio, le responsabilità dovrà prendersele Mertens...

Sezione: Esclusive / Data: Gio 30 aprile 2020 alle 21:01
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print