Con l’arrivo dei primi freddi iniziamo a scoprire qualche talento del Nord Europa. Oggi è la volta di Kenneth Zohore, vero gioiellino del Copenhagen FC, classe 1994. Zohore è un ragazzone cresciuto in Danimarca ma figlio di una famiglia mista, suo padre infatti è nato in Costa d’Avorio. Attaccante centrale, 190 centimetri di muscoli, mancino, conta già varie presenze e goal inclusi nella serie A danese, fa parte della nazionale giovanile, nonché conta una presenza al Camp Nou contro il Barcellona nel girone di Champions League. Gran fisico e gran futuro davanti a sé. Ora lo cercano un po’ tutti e anche alcune società italiane stanno sondando il terreno. E l’Inter? Forse molti lettori non sanno che Zohore è stato ad Appiano per due volte, nel 2008 per volontà di Beppe Baresi, provini che si conclusero con un nulla di fatto. Insomma sedotto e abbandonato. Vista la sua esplosione possiamo dire che Baresi aveva visto lungo sul ragazzo anticipando tutta Europa.
Certo, il ragazzo ha ancora tanta strada davanti a sé, ma è evidente che in Italia si fatica a programmare il futuro sui giovani e questo vale non solo per il calcio. Probabilmente Zohore preferirà andare in Inghilterra (anche perché il prezzo del suo cartellino sembra essere proibitivo) ma avendo perso venduto frettolosamente Balotelli si potrebbe ripensare a questo ragazzone dal sorriso simpatico, tralasciando possibilmente ulteriori provini.
I giovani sono il futuro? Parole, parole, parole cantava Mina tanti anni fa.

Sezione: Consigli per gli acquisti / Data: Lun 15 Novembre 2010 alle 18:11
Autore: Nunzio Marchione
Vedi letture
Print