"Gentile Redazione grazie, come al solito, per la possibilita' che ci date di esprimere la nostra opinione; Dopo la qualificazione ai quarti di Coppa Italia, che dire ? Diciamo pure che siamo arrivati ai quarti, ma quanta paura di fare la fine di tante squadre che prendono sottogamba incontri con formazioni di serie C, dimenticando che, forse, il vero calcio, quello che piace alla gente, quello che realizza le "mission impossible", si gioca proprio in quelle categorie; Solo una cosa mi sento di dire, che sarebbe anche un appunto: Ma per quale motivo Spalletti, che fino ad oggi ha sempre dimostrato di essere il valore aggiunto dell'Inter, di conoscere bene il nostro campionato, di sapere quali insidie possono nascondere partite come quella di ieri sera, ha improvvisamente optato per l'inserimento contemporaneo di sette rincazi ( tutti insieme e dall'inizio ) e per l'esperimento delle due punte ???? col rischio che se la partita si fosse messa male, come stava per mettersi, non avrebbe potuto apportare le opportune contromisure ??? Non sarebbe stato piu logico mettere all'inizio solo tre rincalzi (Padelli, Ranocchia, Dalbert ed uno fra Karamoh e Cancelo) ed, eventualmente, fare entrare gli altri a partita in corso ??? La mia non e' una critica ma una semplice domanda, perche' e' vero che, a volte, certe squadre si suicidano, ma e' altrettanto vero che, altre volte, l'allenatore di turno ci mette del suo per indurre al suicidio. Vi immaginate cosa sarebbe successo stamattina su tutti i giornali e tv che non aspettano altro che una nostra defaillance ??? AMALA !!!".

Santi

 

"Buonasera Redazione, bruttissima partita quella di martedì, non c'è dubbio, però non sopporto che le critiche(eufemismo) sui social dei nostri tifosi o presunti tali, perché dei giornalai e dei gufi non me ne può fregar di meno. Secondo il mio modesto parere il "colpevole" questa volta è proprio Lucianone. Sono d'accordo sul turnover ma cambiare 9/undicesimi tutti in una volta non ha fatto che contribuire a tutti i titoloni che sono apparsi sui vari giornali, non aspettavano altro. Questi non hannno mai giocato tutti insieme, sembravano una squadra di categoria molto inferiore, meno male ci è andata bene se no ci avrebbero massacrato. Se si aspira alla crescita di alcuni elementi devono entrare due o tre al massimo e giocare coi titolari per fargli acquisire fiducia. Con i titolari in campo dall'inizio il Pordenone avrebbe portato a casa tranquillamente una manita e staremmo parlando di altre cose. Vorrei che gli addetti ai lavori mi spiegassero perché il Pordenone è talmente forte da fermare la capo lista e nel suo girone di lega pro e quinto? Quindi è tutto merito(demerito)nostro se oggi parlano di miracolo sfiorato. Dopo la bella figura che gli abbiamo fatto fare, ci può stare siamo sotto le feste, ognuno torna nei propri ranghi perché sabato sarà tutta un'altra storia. Forza Inter".

Giuseppe

 

"Buon giorno,se ne sono inventata un altra.Se giochi solo domenica o una volta a settimana è un altro sport.Non poteva venire che dal napoli che di cose finte e taroccate ne fanno e ne dicono tante. L'inter ha vinto il triplete giocando a calcio ogni tre giorni mi pare. L'odiata juve sono tre anni che lo sfiora.Caro Sarri e caro De Laurentis,non è che per caso non siete come quella volpe che se non arriva all'uva dice che è cattiva....".

Mario

 

"Buongiorno, una sola domada , i 28 milioni pagati per Dalbert chi li ha sulla coscienza? Giocatore meno che mediocre, che abbiamo acquistato e pagato a peso d oro. Poi non possiamo neanche lamentarci con l proprieta cinese , invitatndoli a spendere per l squadra. Dalbert, Gabigol etc sono soldi buttati a mare...qualcuno ne risponderà?".

Marcello

 

"Cara Redazione scrivo per commentare assieme a voi i recenti aggiornamenti sull'Inter. Premettendo che sono un pordenonese, la partita di Martedì l'ho vissuta in maniera intensa anche se non ero allo stadio. Chi si aspettava una goleada è rimasto male, io non ero tra quelli. Anche con i titolari in campo non avremo segnato sette gol, forse uno-due. Spalletti lo ha ammesso, ha schierato una formazione pazzesca, in senso negativo, giocatori che non avevano mai giocato assieme e molti di questi fuori ruolo come Karamoh a sinistra o Eder alle spalle della punta. La qualificazione è arrivata, seppur con qualche rischio, il Pordenone ha giocato la partita della vita ed ha sfiorato l'impresa. Speriamo che la lezione non si ripeta. Seconda cosa, il mercato. Gennaio si sta avvicinando e cominciano a circolare molte voci, alcune magari veritiere, altre meno. Lo scambio Joao Mario-Mkhitaryan sarebbe un gran colpo, forse il migliore degli ultimi anni. Poi si parla di Pastore, Bastoni, Deulofeu. L'unico dei tre che è bene arrivi è Deulofeu, giocatore che conosce il nostro campionato (come Pastore) ma ha dalla sua la velocità e la capacità di fare gol, aspetto importante visto che a parte Icardi e Perisic non segna nessuno. Bastoni è un buon giovane ma non è ancora pronto, secondo me, al salto di qualità. Serve comunque un difensore perchè Skriniar ha bisogno di un cambio ogni tanto e il solo Ranocchia non può sostituire sia lui che Miranda contemporaneamente. Secondo me serve anche un centrocampista (Mkhitaryan è più trequartista) per avere un cambio anche in quel ruolo. Guardate la Juventus, ha tanti cambi, tanti giocatori. Vediamo il duo Ausilio-Sabatini cosa combina. Un saluto".

Davide

Sezione: Visti da Voi / Data: Ven 15 Dicembre 2017 alle 21:49 / articolo letto 5540 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit