"Alexis Sanchez come SneijderDzeko come Deco. A parte l’assonanza tra i cognomi del centravanti bosniaco e del fantasista brasiliano-portoghese, cosa può legare questi quattro giocatori? Il fatto che, a dieci anni di distanza, possono essere uniti da un intreccio di mercato dal copione simile". La suggestione è di Tuttosport, che propone un parallelismo con le situazioni di mercato: "Il cileno può arrivare all’Inter seguendo una logica molto vicina a quella che ha portato l’olandese in nerazzurro nell’agosto 2009 - si legge -. Anche un decennio fa l’Inter inseguì per tutta l’estate un obiettivo ben preciso, chiesto con forza dall’allenatore. Allora si trattava di Deco, numero 10 dei sogni di Mourinho che voleva l’allora giocatore del Chelsea come rifinitore nel suo 4-3-1-2 poi trasformato in 4-2-3-1. Molti i legami tra giocatore e tecnico: il brasiliano naturalizzato portoghese era stato decisivo nel trionfo del Porto di Mou in Champions League nel 2004. Ma si era trasferito al Chelsea nell’estate 2008 dopo che lo Special One aveva lasciato la panchina dei Blues. Per questo l’allenatore si era battuto lungamente per averlo all’Inter". 

Ovviamente, Sanchez è molto differente da Dzeko per caratteristiche. E questo cambierà in parte le idee tattiche iniziali di Conte. Ma siamo certi che sarà un male?

VIDEO - ALEXIS SANCHEZ IDOLO DEL CILE, QUANTE MAGIE CON LA "ROJA"

Sezione: Rassegna / Data: Mar 20 Agosto 2019 alle 09:29 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print