Non c'è insufficienza e fioccano voti alti nelle pagelle di Tuttosport in chiave Inter, dopo la vittoria nel derby della Madonnina. Ci sono quattro 8, uno è per il tecnico Antonio Conte, perché "i miglioramenti di Skriniar, Perisic e il nuovo ruolo cucito su misura come uno smoking a Eriksen sono frutti della sartoria di Appiano".

Uno degli altri tre è per Handanovic: "Santifica il derby, nonché la presenza numero 501 in campionato, con tre miracolosi interventi a inizio ripresa su Ibra (due volte) e Tonali". Bene anche il resto della difesa, su tutti Skriniar con un 7: "Come nella vittoria sulla Lazio, i suoi piedi arrivano ovunque per arginare gli avversari quando l’Inter non disdegna di difendere sul ciglio dell’area di rigore". E' 6,5 il voto per De Vrij ("In mezzo a tante buonissime cose, commette un paio di errori che potrebbero rivelarsi mortiferi") come per Bastoni ("È il meno “appariscente” del trio difensivo, ma se l’Inter ha incassato soltanto un gol nelle ultime sei giornate, è anche merito suo").

Pioggia di 7 a centrocampo, tutti sulla stessa linea tranne Perisic che prende mezzo voto in più. Hakimi ha il merito che "dai suoi piedi parte il pallone che innesca Lukaku sul primo gol interista, mentre il raddoppio arriva grazie alla sgasata con cui semina Romagnoli e Tonali prima di scaricare su Eriksen". Barella "corre ovunque come un invasato ma, il fatto di essere perennemente in diffida, sembra averlo responsabilizzato a tal punto da saper coniugare la sua forza esplosiva con l’attitudine a non commettere più falli inutili". Brozovic, "nonostante sia in diffida, va a caccia delle seconde palle come un segugio. Eriksen che "palla al piede, fa quasi sempre la cosa giusta ed è un prestigiatore nell’azionare Perisic sul raddoppio". E infine il croato, "dopo quello di Lazzari, si porta a casa pure lo scalpo di Calabria. Stavolta la butta esclusivamente sul fisico e il suo dirimpettaio va subito in tilt".

Chiude in bellezza la "LuLa". Lukaku, "quando prende il pallone e spazza via gli avversari come fuscelli, pare Jonah Lomu, indimenticato fuoriclasse degli All Blacks. Il gol del 3-0 resterà iconico quanto il testa a testa con Ibra nella stracittadina di Coppa Italia". E poi Martinez, al di là dei due gol, perché "tutto intorno gioca una fantastica partita anche per l’attitudine nel sacrificarsi tanto in fase difensiva, quanto nel pressing". Voto 8 per entrambi.

Bene l'arbitro Doveri, 6,5. Male quasi tutto il Milan. Si salvano Donnarumma e Ibrahimovic con 6,5, ma il 4 a Rebic e i 4,5 di Calabria e Romagnoli fanno come i 5 a Hernandez, Tonali, Saelemakers e Calhanoglu, sono emblematici. Per Pioli voto 5,5.

VIDEO - "LULA" DA URLO, ANCHE PER TRAMONTANA: DOMINIO INTER NELLA STRACITTADINA

Sezione: Rassegna / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 10:00
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print