La Gazzetta dello Sport propone la radiografia dello Slavia Praga, prossimo avversario dell'Inter in Champions. "Ieri in casa contro lo Slovacko, sesto, il tecnico 43enne Trpisovsky ha concesso un turno di riposo a 3-4 titolari in vista dell’impegno di San Siro di martedì. Ma ha portato a casa l’ennesima vittoria, per 3-0, con reti di Husbauer (probabile riserva contro l’Inter) al 19’ e dell’esterno basso Coufal alla mezzora sempre del primo tempo; e poi al 78’ Provod. Slavia quindi che vola in testa, a +6 sul Viktoria Plzen che gioca domani. E Slavia ancora imbattuto, tutto compreso, da 20 partite, 15 in campionato; l’ultimo k.o. risale ad aprile scorso fuori casa contro lo Zlin (0-1). Nel 2018-19 ha vinto il titolo proprio a +5 sul Viktoria, con la miglior difesa e il miglior attacco del torneo (79 gol fatti in 35 match). E sempre ad aprile in Europa League è arrivato ai quarti di finale, eliminando il Siviglia, e perdendo solo col Chelsea poi campione". Insomma, un avversario di tutto rispetto.

"Lo Slavia torna nei gironi di Champions League dopo ben 12 anni e dopo aver superato ai playoff i romeni del Cluj, prossimi rivali della Lazio, con un doppio 1-0 - si legge -. Questa è solo la seconda esperienza dello Slavia a questi livelli. Tosto dietro. Finora infatti in 9 match di campionato ha preso soltanto 2 gol. Ma i leader sono a centrocampo. Il romeno Nicolae Stanciu, ex Steaua e Anderlecht in Belgio, già qui fino a fine 2018, trequartista di talento, e Soucek, 13 gol in campionato nel 2018-19, medianone di un metro e 92 cm. Pochi gli stranieri, da segnalare anche il 23enne nigeriano Olayinka, 2 gol finora. Invece sono in 9 i giocatori nel giro della nazionale ceca".

VIDEO - GABIGOL INCANTA IL BRASILE: GOL STUPENDO AL SANTOS

Sezione: Rassegna / Data: Dom 15 Settembre 2019 alle 09:45 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print