Si riparte da dove si era finito. San Siro subito pieno, come l'anno scorso: previsti 60mila spettatori per Inter-Lecce, prima giornata della nuova Serie A. "Primi come media spettatori sia due campionati fa (oltre 57mila biglietti staccati a partita) sia nell’ultima stagione (62 mila), i nerazzurri partono alla grandissima anche nell’era di Antonio Conte grazie anche e soprattutto agli abbonati - spiega la Gazzetta dello Sport -. La campagna stagionale nerazzurra per la Serie A 2019/2020 ha avuto una vita brevissima ed è stata chiusa addirittura il 27 giugno con il tutto esaurito a oltre 37mila tessere. È lo stesso numero raggiunto un anno fa, visto che la scelta aziendale della società di viale della Liberazione, per ingrossare al massimo gli incassi, prevede che il resto dei biglietti si venda solo per le singole partite. Nell’estate 2018 con Luciano Spalletti in panchina, però, il sorprendente sold out era arrivato a fine agosto. Ora si punta a fare ancora meglio dell’ultima stagione, iniziata con i 59.135 spettatori di Inter-Torino, match finito 2-2 dopo la rimonta granata e giocato a San Siro la notte del 26 agosto 2018. L’aria che tira è buonissima: l’entusiasmo dei tifosi per l’arrivo di Romelu Lukaku dimostra che il mondo nerazzurro crede davvero nella possibilità di contrastare la Juve pluriscudettata. E se la campagna acquisti diretta da Marotta e Ausilio si chiuderà con altri colpi importanti sarà ancora più facile riempire lo stadio e superare gli 1,1 milioni di spettatori portati dall’Inter a San Siro nell’ultima stagione, cifra che ha permesso ai nerazzurri di battere di misura il Milan (1,03 milioni) e stracciare tutte le rivali, a cominciare dalla Juventus (734mila)".

VIDEO - I CILENI ALL'INTER - LUIS JIMENEZ, IL "MAGHETTO"

Sezione: Rassegna / Data: Mer 21 Agosto 2019 alle 08:55 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print