Partenza lenta per Walter Samuel, complice l'infortunio patito a inizio ritiro. "Quando però la gamba torna a girare, Samuel rimane uno dei più grandi leader silenziosi - si legge sulla Gazzetta dello Sport -, capace di intimorire l’avversario, di guidare i compagni e anche di decidere le partite sganciandosi in avanti. Come successo nel derby d’andata della scorsa stagione. Il decimo (su 10) vinto con lui in campo.

«Normale» per il recordman di scudetti (6) tra i giocatori in attività. Cui vanno aggiunti altri dieci trofei da quando è in Italia e i due campionati più Libertadores vinti con il Boca Juniors". Insomma, se c'è lui, vincere diventa più facile. 

Sezione: Rassegna / Data: Mar 29 ottobre 2013 alle 11:30 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print