Stasera Claudio Ranieri diventerà il primo italiano ad aver allenato in tutti e quattro i nostri storici derby (Genova, Milano, Roma, Torino). Anche se non il primo in assoluto: eguaglierà il record anni ’50 dell’inglese Jesse Carver. "Arrivato alla Juve nel 1949, vinse lo scudetto al primo colpo. Quindi sbarcò a Roma per godersi le mollezze della Dolce Vita, fino a diventare – dice la leggenda – vicino di casa di Ingrid Bergman. E poi Lazio, Inter e Genoa per completare il filotto di derby, ineguagliato ancora per poche ore - ricorda La Gazzetta dello Sport -. Ranieri può aggiungerci l’ulteriore orgoglio di non avere mai perso un derby. I primi quattro con la Juve dal 2007 al 2009, tre vittorie per 1-0 e un pareggio contro un Toro assai dimesso. Poi i derby nella sua città, i più sofferti ed esaltanti, come quando lasciò negli spogliatoi Totti e De Rossi per ribaltare una Lazio avanti 1-0 all’Intervallo. A Roma bottino pieno, quattro su quattro inclusa la coppa Italia. All’Inter uno solo, vincendo anche quello. Sir Claudio ha proseguito la striscia anche all’estero: non ha mai perso un Chelsea-Tottenham di campionato, anche se ha sofferto l’Arsenal, battuto una volta su 14, eliminando gli Invincibili di Wenger ai quarti di Champions 2004. E bisogna allargare il raggio anche all’unico Real-Atletico, vinto 1-3 al Bernabeu, ottobre 1999; oppure al Valencia-Levante del gennaio 2005, vinto anche quello".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - SANDER BERGE, THE NORWEGIAN PRODIGY

Sezione: Rassegna / Data: Sab 14 dicembre 2019 alle 11:05 / Fonte: La Gazzetta dello Sport
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print