Facendo seguito alle indiscrezioni provenienti dalla Spagna, anche la Gazzetta dello Sport conferma il grande freddo tra Lionel Messi e il Barcellona sull'argomento rinnovo. Stop alle trattative e rischio concreto di addio della Pulce argentina nel 2021.

Frustrazione per Leo, totalmente scollegato dalle idee della dirigenza attuale e dalla gestione tecnica di Quique Setien. "Messi ha paura, e vuole far qualcosa - racconta la rosea -. Sente di dover far qualcosa. Non vince la Champions dal 2015, quando stava per compiere 28 anni. La sua agitazione è evidente". Secondo la Gazzetta, Messi poteva andar via gratis anche ora. "Non ha voluto farlo, però ora se non si è pentito è sicuramente preoccupato. Sembra essersi reso conto che se non cambia l’attuale dirigenza per lui e per il Barça non c’è futuro. La dirigenza che ha cacciato l’allenatore quando era primo in classifica senza avere un sostituto. Che ha dato la colpa della cosa ai giocatori, provocando l’ira pubblica di Leo. Che ha speso 3,6 milioni di euro in 3 anni con fatture non autorizzate per contrattare una società che gettasse fango su diverse persone, Leo e sua moglie Antonela compresi. Che ha sprecato mezzo miliardo di euro per prendere Coutinho, Dembélé e Griezmann. Che ha scelto un allenatore inadeguato. Una dirigenza la cui gestione economica ha portato il Barça sull’orlo di una crisi di nervi finanziaria, con stipendi da ridurre e senza soldi per fare acquisti. E non parliamo dell’inarrivabile Neymar, ma anche del decisamente più accessibile Lautaro Martinez".

VIDEO - GOLEADA INTER, TRAMONTANA SUONA LA SESTA

Sezione: Rassegna / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 09:24 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print