Barcellona in rosso. Come conferma la Gazzetta dello Sport, il club blaugranna non attraversa un momento facile a livello di cassa, nonostante la grande capacità di generare introiti. Non a caso, il presidente Bartomeu ha chiesto un nuovo taglio degli stipendi ai giocatori, incassando un secco 'no'. La stima parla di circa 154 milioni di mancate entrate, diretta conseguenza della pandemia. E allora serviranno cessioni immediate e 'pesanti' per chiudere correttamente il bilancio al 30 giugno in ottica FFP Uefa.

"In questo contesto, è inevitabile che l’operazione Lautaro possa partire solo nella prossima annata fiscale, cioè dal primo luglio - spiega la Gazzetta -. Il d.s Ausilio ha ricordato nei giorni scorsi che la clausola scade il 7 luglio, ma i club si parlano". L'indicazione resta sempre la stessa: l'Inter non accetterà meno di 90 milioni cash e per quanto riguarda le contropartite, resta Junior Firpo il nome più credibile.

VIDEO - GEORGIOS VAGIANNIDIS, UN 18ENNE GIOIELLO PER L'INTER

Sezione: Rassegna / Data: Gio 04 giugno 2020 alle 09:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print