Algoritmo sì o algoritmo no? Playoff/playout sì o playoff/playout no? Sono queste le incognite che gravano sulla ripartenza del campionato. I nuovi format, in caso di stop, devono essere messi a punto in vista del consiglio federale dell'8 giugno. Gravina dovrebbe proporre una regola a monte: lo scudetto non potrà essere assegnato con il sistema dell’algoritmo ed entrerebbe in scena con almeno due giornate di calcio giocato in modo da evitare complottismi.

Per i playoff e playout, invece, la strada è quella dell'accantonamento: entrerebbero in gioco solo nel caso in cui non si riuscisse a riprendere. Al contrario, con un nuovo stop dopo la ripresa, ecco l'algoritmo (ma non per lo scudetto). "Mentre si studiano i parametri, le «voci» dell’algoritmo - saranno messi in conto i risultati fin qui ottenuti, la divisione fra casa e trasferta, i gol fatti e subiti - da prendere in considerazione, emerge il fatto che la «cristallizzazione» della classifica non potrà produrre nessun effetto, a parità di partite. Per spiegarci: se io ho giocato il tuo stesso numero di partite e ho un punto in più di te, con nessuna combinazione possibile si potrebbe verificare un sorpasso. In pratica - spiega la rosea -, l’«assicurazione», parole di Gabriele Gravina, dell’algoritmo funzionerebbe solo nella situazione emergenziale in cui si deve fermare il campionato con alcune squadre che hanno giocato più partite delle altre (che poi è la situazione attuale, con otto squadre che devono giocare i recuperi delle gare saltate all’inizio dell’emergenza Covid-19). L’algoritmo potrebbe invece essere utilizzato in caso di arrivo a pari punti".

VIDEO - 03/06/1997 - LA MAGIA DI ROBERTO CARLOS ALLA FRANCIA NEL 1997

Sezione: Rassegna / Data: Mer 03 giugno 2020 alle 09:13 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print