La Gazzetta dello Sport, alla vigilia di Juventus-Inter, racconta la Torino di Antonio Conte, bianconero prima come giocatore e poi come allenatore. Per tanti tifosi della Vecchia Signora, l'amore si è trasformato in astio dopo il passaggio agli storici rivali. Ma non tutti la pensano allo stesso modo e non tutti hanno dimenticato il passato juventino. Vale per il ristorante 'Picchio' luogo tra i preferiti della famiglia Conte. "Sarà sempre il benvenuto - racconta Gianni, il proprietario -. In fondo è grazie a lui che tutto è cominciato", dice in riferimento al ciclo vincente che in Italia dura ormai da 8 anni.

Ma a Torino Conte non è solo diventato prima un grande calciatore e poi un allenatore vincente: ha trovato anche l'amore, la moglie Betta. E il loro matrimonio su celebrato da un tifoso interista: Don Alvaro Bardelli. Un segno divino?

Sezione: Rassegna / Data: Sab 29 Febbraio 2020 alle 09:12 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print