Uno dei nodi ancora da sciogliere in vista della ripresa è quello relativo ai contratti in scadenza il 30 giugno. Con la stagione che si prolungherà oltre quella data (chiusura ufficializzata per il 31 agosto), che ne sarà di quei giocatori in prestito o in svincolo? La Fifa ha già spiegato il suo orientamento, ma ora sta alla Federazione stabilire una linea. È concreto il rischio che, senza intese club-giocatori, il pasticcio diventi reale e vada ad alterare i risultati del campo tra chi tornerebbe alla società che ne detiene il cartellino prima della fine della stagione e chi si svincolerebbe a zero. Il tema dovrebbe essere affrontato nel momento in cui verrà indicata la data di ripresa del campionato. Ma prima bisognerà approntare il rinnovo del contratto collettivo dei calciatori, "guarda caso in scadenza il 30 giugno" come ricorda il Corriere dello Sport

Sezione: Rassegna / Data: Dom 24 maggio 2020 alle 09:12 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print