Grande eco per le parole di ieri di Romelu Lukaku rilasciate a Simone Togna per Mediaset. E anche il Corriere dello Sport approfondisce: "Lukaku è già stato molto chiaro con i dirigenti dei Red Devils quando li ha incontrati di ritorno dalla mini vacanza negli Stati Uniti e adesso spera che il suo passaggio all’Inter non sia ostacolato da Ed Woodward". 

"Al di là della volontà di Lukaku, l’operazione non è facile viste le richieste del club inglese (75 milioni di euro) - si legge -. È questo l'aspetto che preoccupa maggiormente Marotta e Ausilio, adesso alle prese con i 45 milioni di plusvalenze da fare entro il 30 giugno. Il belga ha provato a dare un'accelerata all'affare raggiungendo un accordo di massima con l’Inter per uno stipendio intorno agli 8 milioni di euro più bonus. Attualmente il suo ingaggio, compresi i bonus, è superiore agli 11 milioni di euro, una cifra che è stata ridotta del 25% (come scritto sul contratto) dalla mancata qualificazione alla Champions. C’è però soprattutto la voglia di provare una nuova esperienza professionale a spingere Romelu lontano dall’Inghilterra. Solskjaer gli ha detto che la prossima stagione non sarà titolare inamovibile perché nel ruolo di numero 9 il tecnico preferisce Rashford. Non ritiene Lukaku un esubero, ma neppure un elemento inamovibile. Altro motivo per fare le valige. L'ostacolo maggiore è l'intesa tra i due club perché lo United non è interessato a contropartite tecniche che non siano Skriniar, ritenuto dall’Inter incedibile. Monetizzare la partenza di Icardi o di Perisic metterebbe la società nelle condizioni di provare l’assalto a Lukaku, altrimenti l’operazione non sarà facile".

VIDEO - VANHEUSDEN, GRANDE STAGIONE ALLO STANDARD LIEGI

Sezione: Rassegna / Data: Gio 13 Giugno 2019 alle 09:43 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print