L'Inter sbanca Marassi con un netto 4-0, ai microfoni di Mediaset Premium Walter Mazzarri analizza la prestazione dei suoi: "Sarebbe stato meglio fare un solo gol oggi e gli altri tre divisi nelle ultime partite. Abbiamo giocato peggio nel primo tempo rispetto ad altri in cui per assurdo abbiamo pareggiato. Icardi? L'avevo preparato, gli avevo detto di non fare gesti in caso di gol e tornare a centrocampo. Purtroppo gli è venuta questa mezza reazione, ma negli stadi se ne vedono tante. Ha preso un'ammonizione che mi ha fatto arrabbiare, gli ho parlato nell'intervallo e quando ho potuto l'ho sostituito. Ha una personalità forte, un ragazzo di 21 anni che ha tutto lo stadio contro non so come avrebbe reagito. Può diventare un grande bomber, deve pensare soltanto a giocare. Quell'esultanza la fanno anche altri, unico neo di oggi. Può fare meglio in fase di costruzione di gioco. Poteva fare infatti meglio in alcuni contropiedi. Le parole di Sakic? Meglio non fare i moralisti e parlare ognuno per sé".

Si parla anche di Kovacic: "So dove è migliorato e dove deve ancora migliorare. È sulla buona strada, oggi ha ripetuto una prestazione buona, è nel percorso giusto per poi diventare un campione, però deve migliorare in tante cose". Una domanda riguarda il labiale pronunciato dopo il fallo da rigore di Ranocchia: "In settimana aveva caricato l'attenzione dei difensori sui particolari. Andrea ha sentito questa mia pressione, io ho detto "Quest'anno non ce la faccio, dico una cosa e ne fanno un'altra". Ma voi avete troppe telecamere, lasciate stare in pace gli allenatori. La mano davanti alla bocca? L'ho inventata io alla Samp per parlare con Cassano. Sono stato uno degli allenatori a cui ha dato più retta. Con me ha fatto due grande annate e ha riconquistato la Nazionale. È stata una gestione faticosa ma con me ha fatto benissimo, lo sa anche lui".

Sezione: News / Data: Dom 13 Aprile 2014 alle 17:54 / articolo letto 9538 volte
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri