Domani sera tutti gli occhi dell'Italia saranno puntati sul Ferraris, dove andrà in scena Genoa-Verona, una delle due gare che decideranno l'ultima retrocessione in Serie B. Una grossa responsabilità per la squadra di Ivan Juric, che è chiamata a fare il suo dovere per non subire le critiche dei dietrologi che già parlano di favore al Grifone che condannerebbe il Lecce: "Giocherei io a centrocampo, ma è da tempo che non faccio niente... Domani non utilizzerò nessun Primavera. Voglio una partita seria, con la massima attenzione", assicura il tecnico degli scaligeri. Principale fautore di una stagione sopra ogni più rosea aspettativa, con tanti giocatori che hanno avuto un miglioramento esponenziale: "Su Silvestri c'è il merito del preparatore dei portieri. Kumbulla è una sorpresa: non so nemmeno giudicarlo, ho visto poche partite in passato con lui in campo. Zaccagni e Faraoni sono cresciuti a modo loro, hanno fatto un campionato strepitoso. Pessina deve restare per forza. Non solo per noi, anche per lui. Da chi ripartiremo? Lo sapete già: Faraoni, Pessina, Gunter, giocatori che vogliamo riscattare. Dopo di quelli ne devi mettere altri dieci. Mandzukic non è un'opzione che ci interessa, andremo su altro".

Sezione: News / Data: Sab 01 agosto 2020 alle 11:52
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print