Ospite negli studi di SkySport, il comico Raul Cremona racconta la simpatica esperienza da venditore nei panni di Ricky Rasola che lo vede tra i protagonisti della campagna natalizia 'An Authentic Christmas' promossa dall'Inter: "Sono una sorta di venditore anni '80 con il baffone, ho pensato di metterci dentro questa chiave divertente del venditore. Io nasco interista, ma sono discontinuo: ammetto che da piccolo tenevo al Cagliari per Gigi Riva, poi dopo di lui c'è stato un vuoto fino all'incontro a teatro con Massimo Moratti; poi sono andato a San Siro e sono tornato con Ronaldo. Ora torno con ancora Ricky Rasola (ride, ndr)".

Cremona si sofferma poi sul suo rapporto complicato con il mondo del calcio e su qualche dettaglio della campagna natalizia a tinte nerazzurre: "I prodotti sono in vendita veramente - conferma, incalzato dalla giornalista -: è un'idea dell'Inter, ho scoperto di essere un bravo venditore. Quasi quasi cambio mestiere, mi sono divertito (ride, ndr). Non ho avuto contatti con i giocatori, nei tempi delle registrazioni loro arrivavano o prima o dopo, come accade spesso in questi casi. Abbiamo registrato un paio di settimane fa e penso di aver portato fortuna perché nel frattempo c'è stato il sorpasso sulla Juventus, che se non sbaglio ha perso 3-1 (con la Lazio, ndr). Nell'ambiente del calcio c'è molta scaramanzia e per me è difficile perché quando mi avvicino al calcio e vedo certi cambiamenti, come nelle formazioni, e faccio fatica a seguire e a parlarne. Ricordo Adriano: prima correva tanto e poi si è piantato, spero che Lukaku non faccia la stessa fine (ride, ndr)". 

Sezione: News / Data: Mar 10 dicembre 2019 alle 16:15
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print