"Play off? Non piacciono a nessuno. Appartengono a tantissimi sport importanti, ma le categorie più alte del calcio sono disabituate". Nella chiacchierata con i colleghi de La Stampa, Marcello Lippi si dice contrario a possibili modifiche in corsa del format del campionato italiano, che nella giornata di giovedì conoscerà il suo futuro: "Speriamo non facciano scherzi, c'è da aspettarsi di tutto. Non comprendo, sinceramente, remore così tenaci davanti alla garanzia del rispetto dei protocolli. I giorni più duri sono passati e all'ombra del virus dovremo abituarci, l'importante è seguire le norme per la tutela sanitaria: il calcio le ha stabilite, perciò è giusto che riparta".

L'ex ct della Nazionale Campione del mondo nel 2006 analizza poi la possibile lotta al vertice: "La Lazio ha qualità e compattezza, ha un ottimo portiere e difensori forti, il capocannoniere del campionato e un bravo allenatore: può competere legittimamente e prima dell'interruzione stava benissimo, però il suo slancio non era isolato. Anche la Juventus era in crescita, la bella vittoria sull'Inter lo ha dimostrato. I nerazzurri hanno una partita in meno e se vincono il recupero balzano a -6 dalla vetta. A quel punto, i giochi possono riaprirsi perché Conte è bravissimo a trasmettere grinta e motivazioni".

VIDEO - DODICI ANNI FA L'ULTIMA IN NERAZZURRO DI JULIO CRUZ. QUANTE PERLE PER L'INCUBO DELLA SIGNORA

Sezione: News / Data: Dom 24 maggio 2020 alle 12:37 / Fonte: Sportal.it
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print