Michela Persico, compagna di Daniele Rugani (difensore della Juventus risultato positivo al Covid-19 pochi giorni dopo l'incontro di Serie A tra i bianconeri e l'Inter, ndr), ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Canale 5: "Daniele aveva i classici sintomi del Coronavirus. La società avrà ritenuto opportuno, vedendo i suoi sintomi, di intervenire e di sottoporlo al tampone. Poi ho voluto farlo anche io perché ero incinta. Dobbiamo cercare di restare uniti per superare questo virus invisibile. Io mi sono spaventata molto, anche perché questo è il mio primo figlio. Alla poca esperienza si è aggiunto questo momento delicato, il giorno che ho saputo di Daniele ho trascorso dieci minuti infernali, la mia testa è andata in cortocircuito. Tutti sappiamo qual è la situazione, ma quando ti colpisce in prima persona è uno shock. I medici fanno fatica a darsi una risposta e a trovare le cure, quindi non sapevo a chi chiedere aiuto. Ho chiamato i miei genitori che tra l’altro sono a Bergamo, nella zona più colpita".

Sezione: News / Data: Lun 30 marzo 2020 alle 13:07
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print