Cartellino giallo per gli allenatori e per i loro staff in panchina, senza allontanamento immediato; uscita dal campo dal punto più vicino, e non tra le panchine, in caso di sostituzione; possibilità di giocare la palla in area su calcio da fermo. E poi Var, fallo di mano, lotta alle perdite di tempo. Saranno questi i temi principali del Board dell'Ifab, l'organismo che ha il potere di modificare le regole del gioco del calcio, dei quali si è discusso in questi giorni a Londra, alla prima riunione preparatoria che sarà seguita da un secondo incontro il 22 novembre a Glasgow, come annunciato dalla Gazzetta dello Sport. 

Sarà ricercata una definizione più precisa per il fallo di mano, per restringere sempre più il campo di discrezionalità arbitrale. Tuttavia, la novità che forse avrà più impatto, se approvata, è quella che consentirà di giocare la palla in area su rimessa del portiere: non sarà più necessario attendere l’uscita della sfera dall’area di rigore. Destinate invece alla bocciatura altre due proposte: il divieto di sostituzioni durante i minuti di recupero, e – sui calci di rigore – l'idea, in caso di parata del portiere o di palo e traversa, di interrompere il gioco e non consentire un nuovo tiro.

VIDEO - ICARDI ACCIUFFA IL BARCELLONA, TRAMONTANA SI SCATENA

Sezione: News / Data: Gio 8 Novembre 2018 alle 20:05 / articolo letto 2238 volte / Fonte: Calcioefinanza.it
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A