Venerdì, nuovo round della questione diritti tv della Serie A. La Lega proverà a chiudere la questione dei diritti domestici, coi club principali che chiedono il placet all'offerta di Dazn che, con alle spalle un colosso come Tim, ha fatto una proposta per un pacchetto misto di 840 milioni, piu alta di Sky che però non si arrende: La Repubblica ricorda che l'offerta dell'emittente di Comcast è di 750 milioni per il pacchetto per piattaforma con 10 partite non in esclusiva, a cui si aggiungerebbe un possibile incremento di 70-80 milioni grazie alla creazione del Canale della Lega, arrivando così a un’offerta totale di 820-830 milioni.

Come funzionerebbe il Canale di Lega Serie A? Si tratterebbe di una piattaforma streaming dove verrebbero trasmesse utte le 380 partite di Serie A a stagione (10 ogni giornata) e "si rivolgerebbe direttamente ai consumatori finali, con la possibilità di aprirsi anche alla vendita su mercati internazionali. Sarebbe il primo caso al mondo di un prodotto di questo tipo per il mondo del calcio (in stile NBA League Pass, cioè il canale del basket NBA), oltre che una doppia occasione per la Lega: poter avere dei margini di ricavi diretti e prepararsi la strada verso la futura indipendenza (dal 2024) senza prendersi troppi rischi ora potendo contare sui 750 milioni di Sky per i prossimi tre anni". 

VIDEO - PERISIC, ALLENAMENTO IN SOLITARIA: L'ESERCIZIO E' MASSACRANTE

Sezione: News / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 18:04
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print