Nel parallelo istituito dalla Gazzetta dello Sport tra lo stato finanziario della Serie A e quello degli altri tornei europei, è stato preso in esame anche un parametro particolare, ovverosia il rapporto tra debiti netti e fatturato. Questo dato, che specifica quanto l’indebitamento sia sostenibile, va letto in questo modo: più basso è il numero che esce dal rapporto suddetto, tanto più sarà alta la tenuta finanziaria. Ma veniamo agli esempi pratici: Real e Barcellona, pur essendo gravate rispettivamente da 306 e da 291 milioni di debiti netti, a fronte di 578 e 566 milioni di ricavi, fanno registrare un rapporto che oscilla tra lo 0,53 e lo 0,51.
Ecco perché - spiega la rosea -  in Italia preoccupano l’Inter (2,30), il Genoa (1,48) e la Roma (1,31) con la Juve che si mantiene su un sostenibile 0,76 e il Torino che vanta la migliore performance tra le prime dieci società del massimo campionato in termini di fatturato (0,16). 

Sezione: News / Data: Lun 28 Marzo 2016 alle 14:15
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print