news

Endt: “Calhanoglu all’Inter, sono un po’ stupito. Eriksen all’Ajax? Mi ricordo un momento delicato, ma prezioso”

Endt: “Calhanoglu all’Inter, sono un po’ stupito. Eriksen all’Ajax? Mi ricordo un momento delicato, ma prezioso”

David Endt, team manager dell'Ajax dal 1997 al 2013, parla a SkySport in diretta da Amsterdam dell'arrivo a Milano di Hakan Calhanoglu toccando poi anche l'argomento Christian Eriksen: "Calhanoglu mi piace a...

Stefano Bertocchi

David Endt, team manager dell'Ajax dal 1997 al 2013, parla a SkySport in diretta da Amsterdam dell'arrivo a Milano di Hakan Calhanoglu toccando poi anche l'argomento Christian Eriksen: "Calhanoglu mi piace a metà - ammette -. L’ho visto due anni fa quando arrivava al Milan: il talento c'è senza dubbio, ma la personalità un po’ manca. Sono un po’ stupito del fatto che l’Inter lo prenda in questa squadra che è piena di carattere". 

Hai conosciuto il giovane Eriksen ai tempi dell’Ajax. Cosa ci puoi raccontare di lui?"È arrivato all’Ajax quando aveva 15 anni. Mi ricordo un momento delicato, ma prezioso: quando lui faceva la riserva in prima squadra l’allenatore non si fidava tanto di lui. Poi è arrivato De Boer, che aveva lavorato con Eriksen nelle giovanili. Un giorno, dando la formazione la serata prima della partita Milan-Ajax in riunione, disse: 'Quando non sapete cosa fare con la palla, datela ad Eriksen'. Una fiducia completa. Per lui era un momento particolare, aveva solo 18 anni".