Non solo sfida sul campo, ma anche e soprattutto sul mercato, tra tanti intrecci e storie di quelle che Gianluca Di Marzio, nel presentare Roma-Inter, definisce sliding doors: "Un allenatore, Walter Mazzarri, per due. Una panchina, quella felicemente affidata a Garcia, solo sfiorata. Quando Walter ballò per qualche giorno tra il pressing di Sabatini e le chiamate di Moratti, decidendo lui questa volta. Forse male, vista la classifica. Il primo assaggio di Roma per Mazzarri è invece storia di qualche anno prima, ma in quel caso fu la società a scegliere Claudio Ranieri: una decisione attesa in un albergo della Capitale, la valigia rimase piena. Chissà se, tornando indietro di qualche mese, Mazzarri direbbe ancora no alla Roma per aspettare l'Inter. Pensateci, non avremmo visto Garcia nel nostro campionato e sarebbe stato un peccato. 



Sliding doors, incroci pericolosi di un Roma-Inter tutto da vedere, altri destini di un mercato che non si è mai concretizzato. Rodrigo Palacio a un passo dalla Roma, Mattia Destro vicino al ritorno all'Inter, De Sanctis trattato quando Handanovic si fermò per qualche settimana. E poi Ricardo Alvarez: Ausilio era in Argentina per chiudere, Sabatini trattava Lamela ma gli piaceva anche l'altro, così mandò un fax di rilancio quando ormai la firma era già nerazzurra. L'ultimo, Nainggolan. Preso al momento giusto dalla Roma, mentre l'Inter non era ancora pronta per l'offerta giusta. È arrivato comunque Hernanes, che ha già punito la Roma in passato
", si legge su calciomercato.com. 

Sezione: News / Data: Sab 01 marzo 2014 alle 17:21
Autore: Redazione FcInterNews / Twitter: @FcInterNewsIt
vedi letture
Print