L’ex direttore sportivo di Genoa e Cagliari Stefano Capozucca è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per analizzare alcuni temi legati alla Serie A e all’emergenza esplosa nelle ultime ore: “Giusto giocare a porte chiuse? Gli eventi sportivi è giusto che vengano fermati a fronte di un’emergenza salute importante. Gli stadi possono essere dei luoghi a rischio per quanto riguarda il contagio. Ovvio che il calendario è pieno zeppo di eventi, ad esempio l’Inter è obbligata a giocare giovedì e penso che verrà giocata a porte chiuse, sarà problematico rimandare tutte le partite e le porte chiuse penso possa essere la soluzione più logica”.

Sulla Lazio da Scudetto: “La Lazio ormai non è più una sorpresa, a tutti gli effetti è iscritta alla lotta scudetto. La Lazio sta facendo bene anche grazie a Tare che è molto abile e capace seppur lavorando, molto spesso, in sordina. Hanno avuto fiducia in Inzaghi che prima di Lazio-Atalanta era in bilico, ma con pazienza hanno messo in condizione tutti di fare bene. Sembra simile alla situazione appunto dell’Atalanta che nelle prime partite con Gasperini sembrava non ingranare per poi diventare quella che è adesso”.

Sul futuro di Tonali: “È il giocatore che più mi ha sorpreso quest’anno, già lo conoscevo in Serie B però vederlo affermare anche in Serie A mi ha stupito. Se sarà Inter o Juventus sicuramente non cadrà male visto le prestazioni che sta sfornando”.

Due parole anche su Andrea Pinamonti, attaccante dell’Inter in prestito al Genoa: “Qualcuno mi ha fatto un’analogia tra lui e Immobile. Quando presi Ciro a Genova ebbe una stagione non troppo felice, però ricordo la voglia di imporsi e la stessa voglia la vedo in Pinamonti. Ha delle qualità importanti e prevedo per lui un futuro roseo”.

Sezione: News / Data: Lun 24 Febbraio 2020 alle 22:05
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print