Dopo le dichiarazioni di questa mattina a Radio Uno Rai, il presidente della Figc Gabriele Gravina interviene anche su Sky Sport per parlare della ripartenza del calcio italiano. Partendo dal discorso dei playoff, Gravina amplia la propria visione: "La riforma del calcio italiano è molto più profonda, la mia è stata una riflessione che chiede un'assunzione di responsabilità da parte di tutte le componenti. Non riusciamo mai a pensare che il nostro prodotto vada valorizzato, noi ci stiamo battendo per far capire che lo sport italiano è governato da una legge del 1981. Molti si sono lasciati affascinare dal contenuto di una legge delega per me molto marginale e che sembra diretta verso un binario morto che prevede il limite dei mandati. Ma il tema di attualità è dare un calcio nuovo, diverso, da restituire ai tifosi e a chi ha sempre fatto vedere sempre una grande passione".

Sull'apertura degli stadi aggiunge: "Il calcio ha mostrato una grande responsabilità rispettando i protocolli e lavorando per la conclusione della stagione sportiva. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Adesso mi auguro che dal 7 di ottobre si possa aprire ulteriormente, perché il calcio è uno, dai professionisti ai dilettanti. Serve attenzione, rispetto delle regole e gradualità nell'applicare le disposizioni". Il calcio, però, soffre per il calo dei ricavi dovuto alla pandemia: "Dal momento che esistono contratti che prevedono costi del lavoro in crescita perché stipulati pre-Covid e ricavi in sofferenza per il lockdown e per quanto avvenuto dopo, si genera una situazione di rischio default. Serve una sorta di recovery fund che permetta di superare questa criticità. La Figc sta cercando di assumersi delle responsabilità allargando le tempistiche dei pagamenti dei contratti in essere. Bisogna raccogliere le energie e capire il reale posizionamento di un'industria ma anche di una grande istituzione sociale". Sulla prima giornata di campionato Gravina chiosa: "Ho visto grande ottimismo e grande serenità, ho letto che ci sono state poche critiche verso gli arbitri. Mi auguro che possa essere così fino alla fine del campionato, uno dei più belli del mondo". 

VIDEO - VIDAL, SOSTA IN ALBERGO E SELFIE COL TIFOSO "INCREDULO"

Sezione: News / Data: Lun 21 settembre 2020 alle 13:32
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print