"Non abbiamo fatto ancora nulla, la montagna da scalare è alta: ci dobbiamo far trovare pronti". Parola di Roberto Insigne, attaccante del Benevento e prossimo avversario dell'Inter in campionato nel recupero della prima giornata di Serie A in agenda mercoledì sera. "Dopo il 2-0 non avevamo paura di niente, soprattutto per aver giocato bene i primi 20’: tenevamo sempre palla, abbiamo fatto la partita, ero sereno - racconta sulle frequenze di Radio Punto Nuovo in riferimento alla rimonta del Marassi contro la Samp -. Questa società e Inzaghi credono in me, io sono sempre a disposizione: se faccio quel che devo fare e lo faccio al meglio, trovo sempre spazio. Mi hanno affiancato un giocatore di qualità e di esperienza come Iago Falque, ma dirò la mia sempre. Dimostrerò a tutti che io devo giocare".

Il discorso si sposta poi sulla sfida contro l'Inter e su mister Pippo Inzaghi: "Inzaghi è molto simpatico, tranquillo. Ha sempre voglia di fare, è un vero martello: dopo la partita stava già guardando alla prossima contro l’Inter. Pronti per il match? Se facciamo le cose che dobbiamo fare, come contro la Sampdoria, gestendo il gioco potremmo dire la nostra, nonostante una squadra forte come l’Inter. Lukaku? Fa paura anche dalla TV (ride, ndr)".

VIDEO - "DANILONE, SEMPRE LUI!". E TRAMONTANA MANDA IN TILT IL TELEVISORE

Sezione: L'avversario / Data: Lun 28 settembre 2020 alle 15:25 / Fonte: tuttonapoli.net
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print