Intervistato dal media cileno Cdf, Javier Zanetti, vice presidente dell'Inter, torna a commentare il pesante forfait di Alexis Sanchez che ha complicato non poco i piani in attacco di Antonio Conte, costretto a lanciare il giovane Sebastiano Esposito: "Sfortunatamente si è fatto male nel momento in cui si era messo a posto fisicamente - spiega Pupi -. Aveva una grande voglia, a Barcellona aveva giocato benissimo, aveva fatto un gran primo tempo. E' stato importante anche con la Sampdoria. Un vero peccato che abbia avuto questo infortunio, ma fa parte del calcio. Lo aspettiamo, aspettiamo che recuperi nel modo migliore e poi che possa rappresentare quell’elemento fondamentale che noi ci aspettiamo. Alexis è un giocatore importantissimo, di grande esperienza, di grande personalità. E’ rapido, può essere decisivo in qualsiasi momento. E poi è importante per noi perché abbiamo attaccanti tutti diversi per caratteristiche. Ma quando giocano insieme si trovano benissimo". 

Non appena Sanchez si sarà ristabilito completamente, potrà giocare in un tridente con Lukaku e Lautaro? Per Zanetti assolutamente sì: "Possono giocare tranquillamente insieme perché sono attaccanti molto intelligenti, aiutano molto la squadra. Con tutte le gare che si giocano non ci sono titolari o panchinari, tutti si sentono importanti e questo è molto fondamentale. Tutti sono importanti ma nessuno è più importante degli altri. E questo alla lunga fa la differenza".

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 5 Novembre 2019 alle 11:47
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print