Ospite della trasmissione di Canale 5 'Pressing' a margine dell'evento benefico organizzato per Fondacion Pupi, il vice president dell'Inter Javier Zanetti torna a parlare non solo dell'iniziativa di questa sera, per il quale manda i ringraziamenti ai partecipanti, ma anche del momento del club nerazzurro: "Rispetto all'anno scorso la squadra è cresciuta tantissimo, era la cosa alla quale tenevamo di più. Dovevamo dare continuità dopo la qualificazione in Champions e lo stiamo facendo. La Juve sta facendo un campionato straordinario, noi dopo l'inizio dove non abbiamo raccolto tanti punti abbiamo trovato continuità. Ora dobbiamo continuare a crescere e rimanere il più in alto possibile".

Sull'arrivo di Marotta:
"Stiamo parlando di un dirigente di grande competenza, di sicuro quando arriverà si integrerà ad un altro gruppo dirigente che da due anni sta facendo tanto per la crescita di questo club. Ho parlato con la proprietà in Cina, ci sono i presupposti per fare bene. Dipende tutto da noi".

Ti sorprende un Icardi così decisivo nei big match?
"No, conoscendolo mi aspettavo un Mauro così. Ci tiene sempre a fare gol, lo dimostra in ogni competizione. Il fatto che tanti segnano è un segnale della crescita della squadra, questo è importante per noi".

Chi vince il Pallone d'oro?
"Secondo me Mbappé".

Fa effetto vedere fuori dal podio Messi e Cristiano Ronaldo?
"Dopo tanti anni che si contendevano il trofeo sì, ma ben vengano altri giocatori".

Sui fatti di River Plate-Boca Juniors:
"Mi dà tantissima tristezza che succeda questo nel mio Paese, dove si aspettava questa partita come una festa e invece ha vinto la violenza. Questo non va bene, queste immagini non fanno bene a nessuno". 

Su Maradona:
"Quello che significa per noi è unico, gli faccio l'in bocca al lupo per la finale".

Sul suo nuovo libro:
"Mi piace raccontare tutto quello che mi ha aiutato da calciatore e da dirigente, tutti i valori che mi hanno accompagnato in carriera". 

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 26 Novembre 2018 alle 00:40 / articolo letto 8355 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit