Sono appena 211 i minuti giocati in stagione da Olivier Giroud con la maglia del Chelsea. Un dato a suo modo clamoroso per una punta del suo valore. E si capisce bene la sua voglia di cambiare aria per giocare di più. "Se eliminiamo i 74 minuti – con tanto di gol – della Supercoppa europea giocata e persa contro il Liverpool lo scorso 14 agosto, i minuti di Giroud si fermano a 137, ossia poco più di due ore tra Premier (4 presenze per 120 minuti) e Champions (una gara e 17’ giocati) - specifica la Gazzetta dello Sport -. Una situazione scomoda per un attaccante che si è laureato campione del mondo appena 16 mesi fa in Russia e che punta a far parte della spedizione francese per l’Europeo 2020. Stasera contro la Moldavia sarà titolare, ma per restarci a lungo è inevitabile l’addio al Chelsea".

E qui si inserisce il discorso Inter. Conte cerca un vice-Lukaku e il profilo di Giroud appare quello perfetto, non solo per caratteristiche tecniche. "Esperienza internazionale, fiuto del gol, un cartellino accessibile e caratteristiche fisiche e tecniche da perfetto vice Lukaku - sottolinea la rosea -. Inoltre è già stato allenato da Conte proprio negli ultimi sei mesi al Chelsea. Basterebbero questi indizi a fare di Giroud l’obiettivo numero uno per l’attacco nerazzurro. E invece c’è di più: un contatto, avvenuto nelle scorse settimane, tra gli agenti di Giroud e l’Inter, con annesso assoluto gradimento alla destinazione nerazzurra. Anche perché pare che sia stato lo stesso c.t. francese Deschamps a consigliare all’attaccante di cambiare aria per non perdere il posto in nazionale e raggiungere Conte a Milano sarebbe una specie di certificato di garanzia sullo stato di forma a fine stagione. Con Antonio si lavora e si suda sempre tanto, al di là delle partite giocate".

Secondo la Gazzetta, l'esborso per il cartellino non dovrebbe superare i 6-7 milioni, e presto ci sarà un contatto diretto tra i club. L'alto ingaggio (circa 8 milioni l'anno) potrebbe essere spalmato su un contratto di 18 mesi.

VIDEO - DELIRIO TRAMONTANA AL GOL DI BARELLA!

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 14 Novembre 2019 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print