"Oh Romelu, Romelu, perché sei tu Romelu?". Scherzando, ma non troppo. Perché per Antonio Conte il grande amore è lui, Romelu Lukaku (che nel frattempo salterà l'amichevole di domani e che non si sta nemmeno allenando in gruppo). L'allenatore nerazzurro ha chiesto il belga e solo lui. Per il momento, Conte non vuole sentir parlare di piani B, C o D. Nella sua idea di Inter, al centro dell'attacco c'è Lukaku. E poi tutti gli altri. La punta del Manchester United viene considerata imprescindibile dall'ex c.t. della Nazionale, che voleva Lukaku già ai tempi del Chelsea. Per questo motivo, Marotta e Ausilio faranno di tutto per accontentarlo. E forse anche di più, spingendosi oltre. Ma non fino all'infinito. E allora ecco che le alternative cominciano a farsi largo.

SOLO LORO - Il nome fatto da Conte in caso di emergenza è quello di Duvan Zapata, ma nelle ultime ore è diventato serio anche l'interesse per Edinson Cavani. Anche perché difficilmente l'Atalanta lascerà partire il colombiano, valutato la bellezza di 60 milioni. E quindi ecco la pista che conduce all'uruguaiano. Il club nerazzurro, ovviamente, nega ogni tipo di contatto, che però c'è stato eccome direttamente con l'attaccante in scadenza col Psg fra meno di un anno (RILEGGI QUI L'ESCLUSIVA).

IL 'BARDO' UNITED - Rebic, Rafael Leao, Rodrigo e compagnia – a oggi – sono profili che non scaldano. Le uniche alternative credibili a Lukaku, per motivi diversi, restano dunque Zapata e Cavani. E ripetiamo: alternative. Parecchio lontane. Perché, con Edin Dzeko pista parallela e anch'essa ritenuta fondamentale dal nuovo tecnico nerazzurro, per Conte al momento esiste solo ed esclusivamente Lukaku. Con buona pace delle ferree resistenze dei connazionali del 'bardo' Shakespeare.

VIDEO - GABIGOL DA GRANDE ATTACCANTE, MA IL FLAMENGO LASCIA LA COPPA AI RIGORI BATTUTO DA... JONATHAN

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 19 Luglio 2019 alle 12:21
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print