A margine del sorteggi dei gironi di Europa League andato in scena poco fa al Grimaldi Forum di Montecarlo, Igli Tare, direttore sportivo della Lazio, si è soffermato ai microfoni dei cronisti presenti in zona mista, non sottraendosi di fronte all'inevitabile domanda di mercato legata al futuro di Sergej Milinkovic-Savic. Nello specifico, incalzato dai giornalisti, il dirigente biancoceleste ha risposto laconico: "Se l'Inter si presenta con una offerta di 74 milioni per Milinkovic-Savic è troppo tardi? Penso di sì", le sue parole riportate da Tuttomercatoweb.com. 

Poi, Tare amplia il discorso su SMS: "Lo considero semplicemente uno dei due migliori centrocampisti in Europa e come tale deve essere trattato. Uno come lui può essere ceduto in momenti opportuni, serve tempo. Ma ora stiamo parlando di aria fritta, a noi non è arrivata alcuna proposta quindi non ha senso alimentare fantasie. Lui è molto legato alla Lazio e lo sta dimostrando col rendimento. Rinnovo? Ha un contratto lungo, di 4 anni. Le cose sono chiare sia per noi che per lui per quale sarà il nostro percorso insieme. Quest'anno è arrivato qualcosa di quasi concreto... Sul Psg non lo so, ci sono state cose che potevano andare fino in fondo ma che alla fine non si sono sviluppate. Lui può ambire ad andare in una squadra di prima fascia, non c'è niente di male. Ma finché sarà alla Lazio noi saremo felice di averlo". 

VIDEO - L’ANNUNCIO DI MAROTTA: “MERCATO CHIUSO IN ENTRATA. ICARDI, SIAMO FIDUCIOSI”

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 30 Agosto 2019 alle 14:35
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print