Nome nuovo per il ruolo di laterale sinistro: Robin Gosens. Nelle ultime settimane, Piero Ausilio ha osservato spesso dal vivo il mancino dell'Atalanta e - secondo Tuttosport - potrebbe essere proprio il tedesco il profilo adeguato per sostituire Dalbert. Il brasiliano, come già ampiamente spiegato dalla nostra redazione (RILEGGI QUI LE ULTIME), potrebbe lasciare Milano in estate.

"In particolare Ausilio è stato avvistato in tribuna insieme al suo vice Baccin in occasione delle due sfide dei bergamaschi contro la Fiorentina, in campionato il 3 marzo e in Coppa Italia il 25 aprile - si legge sul quotidiano di Torino -. Gosens nella prima gara ha giocato sulla sua corsia di competenza, la sinistra, e ha pure segnato un gol; mentre in Coppa Italia è stato schierato nell’inedito ruolo di esterno destro. Gosens in quest’annata è cresciuto molto rispetto alla scorsa, quando arrivò a Bergamo per 700mila euro dal club olandese Heracles Almelo. Ha giocato 32 gare totali, segnando 3 reti e servendo 2 assist. Il giocatore piace, ha l’età giusta per provare il grande salto (è un classe 1994) e un fisico importante per un elemento di fascia (184 cm). Inoltre ha un prezzo accessibile, visto che l’Atalanta lo valuta sui 10 milioni. A giocare in favore dell’Inter, poi, altri due fattori: Gosens è seguito dall’agenzia Seg che cura gli interessi anche di De Vrij, con cui l’Inter e Ausilio hanno avuto a che fare nell’inverno 2018 quando fu bloccato il centrale olandese in scadenza con la Lazio. Altro punto, gli ottimi rapporti fra la famiglia Zhang e i Percassi, invitati due anni fa a Nanchino dai padroni di Suning. Insomma, ci sono tutte le basi per intavolare eventualmente una trattativa nei prossimi mesi, con l’Inter che potrebbe mettere sul piatto anche qualcuno dei suoi giovani per ingolosire ulteriormente l’Atalanta".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - DANILO, IL TRENO BRASILIANO DELLA FASCIA DESTRA

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 8 Maggio 2019 alle 10:37 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print