La volontà del principe ereditario Mohammed bin Salman di entrare nel mondo del calcio è già stata frustrata un anno fa, quando pareva a un passo l'acquisizione del Newcastle. A mettersi di traverso furono Amnesty International e beIN Media Group, società del Qatar che detiene i diritti della Premier League in Nord Africa e Medioriente, che fecero pesare il presunto coinvolgimento dei sauditi nell'omicidio del giornalista Jamal Khashoggi. Adesso il Saudi Public Investment Fund (Pif) si è interessato all'Inter, come conferma anche Repubblica.

"Meno vincoli hanno i londinesi del fondo BC Partners, in trattativa con la proprietà dell’Inter da ormai un mese", sottolinea il quotidiano.Resta però ampia la forbice tra domanda e offerta. E si avvicina la scadenza del 31 marzo, quando la Uefa passerà al vaglio lo stato dei pagamenti degli stipendi ai giocatori e dei cartellini dei giocatori. "L’Inter nei mesi scorsi ha stretto accordi con diversi club per la dilazione dei pagamenti: dal Real Madrid, che attende i primi 10 milioni per Hakimi, al Manchester United, a cui ha versato 1,9 milioni di bonus legati all’acquisto di Lukaku", sottolinea Repubblica.

VIDEO - MALES, PRIMO CENTRO CON IL BASILEA: E CHE GOL

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 10:56 / Fonte: Repubblica
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print