La Serie A è ferma, come la gran parte dei campionati di tutto il mondo, ma non è fermo il lavoro di Antonio Conte. Il tecnico nerazzurro - come riferisce la Gazzetta dello Sport - ha trovato il modo di riempire le giornate. Conte non si sta limitando, infatti, a seguire il lavoro quotidiano dei suoi ragazzi a distanza, ma ha pianificato anche un'agenda per migliorare la sua Inter, del presente e del futuro.

Per prima cosa, lui e il fratello Gianluca hanno inserito sul pc tutte ma proprio tutte le partite giocate in stagione dai nerazzurri, in modo da analizzare approfonditamente pregi e difetti. Di norma un tecnico non ha tempo di rivedere 90 minuti, ora invece sì. Al contempo, c'è un ampio approfondimento sulle altre squadre, in particolare di Premier League e Bundesliga. Il tutto, ovviamente, senza dimenticare uno screening dei propri ragazzi a livello fisico, con una banca dati enorme sui dati di ciascuno.

Ne viene fuori un quadro molto positivo, al di là dei risultati. È un'Inter certamente migliorabile, ma che ha già raggiunto un buon livello, migliorata sia complessivamente che nei singoli (Lautaro e Bastoni su tutti). Come sottolinea la rosea, in particolare, Conte continua ad avere enorme stima di Sensi e anche il prossimo anno si punterà sul 3-5-2. La grande sfida sarà quella di trovare la corretta collocazione a Eriksen. Il ConteLab non si ferma mai.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 31 marzo 2020 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print