La Roma ha detto stop all'Inter per Edin Dzeko, il tempo è scaduto. Stando alla Gazzetta dello Sport, il club capitolino ora non accetterà più offerte che contemplino solo una parte economica per il bomber bosniaco, avvisato della decisione attraverso il suo procuratore Silvano Martina. Giunto a questo punto del mercato, a dieci giorni dall’inizio del campionato, Patrachi non ritiene ci sia più il tempo per trovare un’alternativa credibile che possa sostituire l'attuale punta, la quale ha dimostrato di essere il centravanti perfetto per il gioco di Fonseca. E a nulla al momento pare servire la volontà del diretto interessato che da mesi ha un accordo con i nerazzurri.

I capitolini direbbero sì a malincuore all'addio di Dzeko solo con uno scambio, e l’unico che in questo momento interessa è Icardi, per i quali sono disposti a mettere sul piatto l'ex Wolfsburg e 30 milioni. Ma è Maurito che per ora, con onestà, ha fatto sapere di essere grato per l’interessamento ma che aspetta un’altra chiamata: quella della Juve. Messaggio peraltro fatto recapitare anche all’altra pretendente, il Napoli che si sarebbe spinta a offrire tra i 55 e i 60 milioni per il cartellino. E probabilmente al Monaco, ultima a bussare, ieri. Dal canto suo, l’Inter una volta ottenuto Lukaku - ha fatto sapere che il prezzo del suo ex capitao è più alto (80 milioni) ma su questo potrebbero anche esserci margini di trattativa. Il problema è che Mauro, probabilmente rassicurato dalla Juve, è convinto di poter finire in bianconero e al momento non intende ascoltare altre proposte. Per convincerlo a rivedere la propria posizione di attesa bisognerebbe aspettare pochi giorni dalla fine del mercato: solo a quel punto se la Ju- ve non si fosse fatta avanti prenderebbe in esame Roma o Napoli.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 14 Agosto 2019 alle 08:15
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print