Giornata di presentazioni quest'oggi in casa Fiorentina, con l'ultimo arrivato Dalbert che si è accomodato in conferenza stampa per rispondere alle curiosità dei giornalisti presenti. Il brasiliano parte subito con i ringraziamenti e un auspicio: "Innanzitutto ringrazio Antognoni e Pradè per le parole, la posizione in campo che preferisco è quella di esterno: mi piace molto attaccare. La mia speranza è quella di fare un bel campionato e di regalare gioie ai tifosi viola".

L'ex Nizza, poi, parla dei suoi idoli e modelli: "Il mio idolo è sempre stato Roberto Carlos fin da quando ero bambino, adesso però il mio riferimento è Marcelo del Real Madrid".

Sulla presenza di Ribery e Boateng che ha agevolato la sua scelta di trasferirsi in Riva all'Arno, Dalbert ammette: "E' chiaro che hanno inciso perché sono calciatori che mi sono sempre piaciuti. Questi calciatori hanno avuto un peso specifico nella mia scelta".

Il discorso, quindi, si sposta inevitabilmente sulla parentesi deludente all'Inter: "Ho ho sempre avuto facilità d'adattamento però quando si arriva nel calcio italiano ci può essere qualche difficoltà in più. Sono consapevole di non aver reso al massimo all'Inter ma sono anche convinto di poter fare bene. Gli errori? Non voglio parlare molto della mia esperienza all'Inter, adesso sono concentrato solo sul nuovo progetto con la Fiorentina. Ora ho ricevuto una grande dimostrazione di fiducia da parte dell'allenatore, questo è un progetto che a me piace molto e lo stile di gioco ha avuto influenza nella mia scelta".

In coda alla conferenza, il classe '93 di Barra Mansa si descrive pronto a giocare già da domenica col Genoa: "Con l'Inter ho fatto una preparazione molto pesante, quindi sono a disposizione per la partita", 

VIDEO - L’ANNUNCIO DI MAROTTA: “MERCATO CHIUSO IN ENTRATA. ICARDI, SIAMO FIDUCIOSI”

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 30 Agosto 2019 alle 13:37
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print