Antonio Conte viaggia sempre più spedito verso la panchina dell'Inter. E ormai si è capito che le strade sono due: o la permanenza di Luciano Spalletti oppure l'arrivo dell'ex c.t. azzurro. "Ma le ultime settimane hanno convinto anche le parti della società che erano più scettiche che una 'scossa' possa essere non solo positiva, ma quasi necessaria - sottolinea la Gazzetta dello Sport -. E adesso l’a.d. nerazzurro sta cercando di stringere ulteriormente la presa, per evitare che eventuali ribaltoni in casa Juventus possano causare inserimenti pericolosi".

Insomma, Beppe Marotta in questo momento sembra fremere per l'attesa, tra una Champions ancora da conquistare e un ok di Suning da incassare per provvedere al cambio di allenatore. Nel frattempo, Conte viene rassicurato a ogni livello. " Il più semplice è quello economico: le richieste del tecnico sono chiare (triennale intorno ai dieci milioni l’anno). Un investimento importante, che si sommerebbe allo stipendio di Spalletti, sotto contratto per altre due stagioni - ricorda la rosea -. L’altra garanzia richiesta da Conte è quella di poter lottare subito per vincere, per battere la Juventus: anche qui l’a.d. e il direttore sportivo Ausilio si stanno muovendo per porre le basi dell’Inter di Conte, con gli uomini che il tecnico considera fondamentali. Conte intanto attende: non tanto la Juve - le possibilità di un secondo matrimonio al momento sono considerate minime - ma eventuali sviluppi sullo scacchiere internazionale". Ma l'Inter resta vicina, anche perché Zhang si sarebbe ormai convinto nell'assecondare il piano di Marotta.

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - TUTTI PAZZI PER LUCIEN AGOUME', E' LUI IL NUOVO POGBA?

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 10 Maggio 2019 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print