Alessandro Altobelli analizza con la consueta schiettezza il momento dell'Inter, partendo dal lavoro di Antonio Conte in panchina. "Ormai si è professionisti, dove ti danno il lavoro vai. Non guardo a dove è stato in passato - dice a Radio Anch'io Lo Sport -. L'Inter ha preso un allenatore top, che sa quello che vuole, sa farsi rispettare. L'Inter vince i campionati solo quando ha un tecnico che tiene in mano l'allenatore come fu per Herrera, Bersellini, Trapattoni, Mancini, Mourinho. Sono loro che devono farsi rispettare e i giocatori devono solo pensare a giocare. Quando comanda l'allenatore tutto funziona e l'Inter con Conte ha l'allenatore giusto. Non dico che sia pronta a vincere il campionato ma può lottare alla pari con tutti. La stilettata a Sarri? Oggi Conte prende lo stipendio dall'Inter, la deve proteggere. E' un colpo a favore degli interisti, fa capire che guarda al presente.

Da domani si torna in Champions: "L'Inter domani ha una partita che sulla carta sembra facile ma in Champions non c'è nulla di facile. Lo scorso anno non ha superato il girone per un gol. Quest'anno, anche se ci sono due squadre molto importanti, può benissimo superare il turno. Come l'Inter rispetto Barcellona, Borussia e Slavia anche gli altri devono preoccuparsi di questa squadra che non molla e fa della corsa la propria forza. Fa le partite come fosse la finale del Mondiale. Questa Inter può fare strada".

Tra poche settimane sarà già tempo di derby d'Italia. "Oltre alla rivalità di sempre ci sono Conte in panchina e la questione Marotta-Paratici. La Juve vince i campionati facilmente, ne ha vinti 8 di seguito, ma questo è un altro anno. I giocatori sentono quello che provano le società, se c'è un confronto forte i giocatori giocano forte. Sarà una partita dura ma sicuramente bella".

Da grande attaccante del passato, un giudizio su Lukaku. "Non giudicherei la partita di Lukaku perché ci sono state le qualificazioni europee, magari era un po' stanco. Ha dato quel che doveva. Conte ha l'imbarazzo della scelta specialmente in attacco. Oltre a Lukaku e Politano, che ha giocato sabato, ieri era in panchina Martinez che in Argentina aveva segnato tre gol e con lui Sanchez che è un signor giocatore. C'è un ragazzino giovane come Esposito che ha delle qualità per poter dire la sua. Se sono tutti al massimo della forma per me Martinez-Lukaku è la coppia migliore. Conte si può sbizzarrire, ha una squadra forte. Oltre ai tre difensori come Godin, De Vrij e Skriniar ha in mezzo al campo Sensi che nessuno si aspettava così forte. C'è Barella, altro Nazionale, Brozovic senza i compagni di merenda è tornato a giocare. Una signora squadra.

Netto il giudizio su Icardi: "E' uno dei più forti al mondo ma è uno scellerato, ha preso delle decisioni che lasciano a desiderare. E chiudo qui".

Durissimo anche quello su San Siro e su chi vorrebbe demolirlo. "Io sono uno di quelli che per demolire San Siro devono demolire anche me dentro, mi attacco ai cancelli. San Siro è la storia del calcio, non va toccato. Buttiamo noi giù loro".

VIDEO - VIGILIA DI CHAMPIONS, CONTE DIRIGE L'ALLENAMENTO AD APPIANO

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 16 Settembre 2019 alle 09:59
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print