Un'ora di incontro, con pochi spiragli. La riunione tra Inter, Milan e Comune sulla questione San Siro si risolve con un nulla di fatto, secondo quanto racconta l'Ansa. Diversamente da quanto trapelato ieri, erano presenti sia Paolo Scaroni che Alessandro Antonello, per il Milan c'era anche l'a.d. Ivan Gazidis. "A quanto si apprende i club hanno spiegato perché, secondo loro, non possono esserci due impianti uno di fronte all'altro, nell'area di San Siro - si legge nel lancio di agenzia -: il nuovo stadio di Inter e Milan e il Meazza, anche se ridotto e rifunzionalizzato.

Le squadre hanno supportato la loro posizione attraverso uno studio realizzato da Ceas, che dimostrerebbe nei numeri che mantenere due impianti non è una strada percorribile. Ad esempio anche dal punto di vista tecnico: se dovessero esserci due eventi nei due stadi in contemporanea potrebbero esserci problemi di gestione e per il quartiere. I club sarebbero scettici anche sul fatto di destinare il Meazza rifunzionalizzato al calcio femminile o alle squadre giovani perché  l'affluenza di pubblico e il prezzo del biglietti sarebbero comunque troppo bassi".

Sezione: Focus / Data: Mar 17 dicembre 2019 alle 11:48
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
vedi letture
Print