"Mi hanno preso la palla, sono triste". Ivan Rakitic, l'ultimo protagonista di 'Universo Valdano', il programma Movistar in cui l'argentino chiacchiera con un calciatore, parla così del suo particolare momento al Barcellona, dove è diventato un'alternativa di lusso per Ernesto Valverde: "Capisco e rispetto le decisioni dell'allenatore, del club o altro. In questi cinque anni che sono stato a Barcellona ho dato molto e voglio continuare, mi sto divertendo. Ho 31 anni, non 38, e mi sento al meglio" ribadisce.

Rakitic non nasconde poi di soffrire per l'attuale situazione: "Come si sente la mia piccola figlia quando un giocattolo le viene portato via? Triste. Mi sento allo stesso modo: il pallone mi è stato tolto, mi sento triste - aggiunge il croato -. Mi piace mostrare i miei sentimenti. Quando devo piangere, non c'è problema. Quando devo festeggiare, festeggio".  

Sezione: Focus / Data: Mar 12 Novembre 2019 alle 19:59 / Fonte: AS
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print