"A furia di chiedersi se il bicchiere nerazzurro è mezzo vuoto o mezzo pieno forse non ci si rende conto che il bicchiere è rotto. E che l’Inter, costretta anche per il bilancio ad arrivare terza, rischia invece di andare incontro a una stagione di mediocrità". Commenta così la Gazzetta dello Sport il 2-2 di ieri sera. "L’Inter è stata sì operaia, anche prima dell’espulsione del capocantiere Medel, ma a sprazzi ha pure giocato un buon calcio. Eppure contano i risultati. La sensazione è che con questo ambiente boomerang e una squadra che non riesce a sbloccarsi si possa andare avanti ad alti e bassi sino a fine stagione.

Con tanti saluti a una Champions vitale che richiede una continuità sconosciuta qui. Tanto che in 16 mesi di progetto Mazzarri mai l’Inter ha vinto tre gare di seguito. Il tecnico mai esonerato in carriera non sembra rischiare nemmeno ora. Anche se c’è la sosta, col derby sullo sfondo e il mancato sorpasso ai cugini che fa girare i santissimi ancor di più. Thohir nei prossimi giorni riproporrà il mantra del «progetto che richiede tempo e fiducia a Mazzarri», ma qualcosa prima o poi potrebbe vacillare anche in lui". 

Sezione: Focus / Data: Lun 10 novembre 2014 alle 08:42 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print