In Argentina non hanno dubbi: Agustín Urzi avrà davanti a sé una brillante carriera. E anche gli addetti ai lavori del Vecchio Continente si sono accorti del talento del classo 2000. Qualche settimana fa Lucia Barbato, la Presidentessa del Banfield, in esclusiva per FcInterNews, tesseva le lodi del giovane di Lomas di Zamora. Quest’oggi, sempre in esclusiva, Maximiliano Gallo, l’agente che cura gli interessi del giocatore, commenta i rumors sempre più insistenti riguardanti il suo assistito.

Cerchiamo di scoprire Agustín. Che persona è?
“Un giovane normalissimo, che si gode la sua età. Un ragazzo molto attaccato alla sua famiglia. D’altra parte anche noi che lavoriamo per lui abbiamo un ottimo rapporto con loro. Ed è facile constatare che Urzi non ha grilli per la testa, lavora sodo ed è felice di quello che fa”. 

E nella cancha invece?
“Può giocare su tutto il fronte offensivo. Sia partendo largo, che come mezza punta. Non è un caso che sia stato selezionato in tutte le rappresentative giovanili dell’Argentina. E abbia esordito in prima squadra al Banfield, società a cui è molto legato e che ringrazierà sempre”.

Immagino che anche lei avrà letto che parecchie squadre europee gli hanno messo gli occhi addosso, Inter compresa.
“Sono stato contattato, a livello di sondaggi, da svariati addetti ai lavori del Vecchio Continente. Non voglio svelare però per chi lavorino, non mi sembrerebbe corretto. Ma è normale che un atleta così interessante venga seguito”.

A livello di caratteristiche a chi possiamo compararlo?
“Agustín è veloce, tecnico, rapido nello stretto. Con tutte le proporzioni del caso, direi a Di Maria”.

Quale è il prossimo obiettivo della carriera del giocatore?
“Quello precedente era farlo entrare in pianta stabile al Banfield. Adesso vive lì con la famiglia e sta benissimo: vuole migliorare come giocatore, come è giusto che sia, e per questo lavora sodo”.

Crede sia pronto eventualmente per l’Europa?
“Direi di sì. Preciso ancora una volta che sta benissimo al Banfield. Anzi, il suo sogno, prima della pandemia, era quello di proclamarsi campione d’Argentina con la sua squadra. In ogni caso è un tipo di calciatore che potrebbe fare benissimo, dopo ovviamente il giusto periodo di adattamento, anche nel Vecchio Continente”.

Ha una clausola importante.
“È stata alzata da 20 a 30 milioni di euro”.

Tra gli estimatori di Urzi c’è anche Zanetti.
“Sì, mi è stato riferito che Zanetti abbia chiesto informazioni su di lui”.

Beh, immagino che ne sia felice.
“Chiaro, un eventuale interesse di un colosso mondiale come l’Inter non può che renderci orgogliosi”.

Sezione: Esclusive / Data: Lun 18 maggio 2020 alle 19:14
Autore: Simone Togna / Twitter: @SimoneTogna
Vedi letture
Print