Punta di diamante dello Shakhtar Donetsk. Elemento prezioso della Nazionale Brasiliana. Grande occasione di mercato. Bernard Anício Caldeira Duarte, più conosciuto semplicemente come Bernard, ha il contratto in scadenza nel giugno del 2018. Anche per questo è finito sul taccuino dei dirigenti dell’Inter, desiderosi di mettere eventualmente a segno un acquisto low cost, anzi no cost, di altissimo livello. Per conoscere in maniera più approfondita il garoto di Belo Horizonte, FcInterNews.it ha intervistato in esclusiva Adriano Spadoto, l’agente del calciatore.

Che tipo di giocatore è Bernard?
"Rapido. Molto tecnico. Con svariate abilità. È per questo che è stato convocato più volte nella Seleçao".

Che persona è invece fuori dal campo?
"Un uomo di grande responsabilità. Di famiglia. Molto dedito al suo mestiere".

A chi può essere paragonato?
"È inutile fare confronti. Ogni giocatore ha le proprie caratteristiche e opera in contesti diversi".

In Italia si parla molto di lui. Crede che sia pronto per la Serie A? 
"Bernard è un calciatore pronto per giocare in qualsiasi campionato europeo. In combinazione con la sua qualità tecnica, ha accumulato 5 anni di esperienza giocando per lo Shakhtar in competizioni di livello mondiale".

Da noi è stato più volte accostato all’Inter. Potrebbe giocare per i nerazzurri?
"È sempre positivo che ci sia interesse per lui. È un segno che il lavoro viene riconosciuto. Stiamo decidendo il futuro di Bernard e non possiamo dire altro. Bernand ha detto che in futuro tutto può succedere".

Preferenza tra campionato italiano, Liga Spagnola o Premier League?
"Come ha detto lui stesso, tutto può succedere d’ora in poi. Dovremmo prendere la miglior decisione possibile".

Sarà determinante la parte economica? E la sua scelta sarà vincolata dal voler disputare la Champions League? 
"La principale discriminante sarà il progetto di lavoro che verrà offerto a Bernard. È nella sua pianificazione della carriera che il prossimo passo sia più che ben pensato".

Lei ha parlato con l’Inter?
"Siamo ricercati da club di tutto il mondo. Non sarebbe etico dire con quali abbiamo parlato".

Sezione: Esclusive / Data: Mer 28 Febbraio 2018 alle 22:05
Autore: Simone Togna / Twitter: @SimoneTogna
Vedi letture
Print