C’è fermento in casa Inter per quanto riguarda il pacchetto arretrato. Andrea Ranocchia ha ricevuto un'interessante proposta dal Genoa: sul tavolo un biennale con opzione per il terzo anno da 1,5 milioni di euro netti a stagione. Il centrale umbro sta valutando con attenzione questa opportunità e potrebbe accettare. L'Inter intanto ha blindato Lorenzo Pirola, respingendo le avance del Sassuolo che aveva offerto 7 milioni per acquistare il suo cartellino a titolo definitivo. Veto di Antonio Conte anche al prestito del classe 2002 (LEGGI QUI), che rimarrà nel sestetto dei centrali interisti. Pirola ha potenzialità importanti (non a caso ha firmato da poco il rinnovo fino al 2025) ed è utile anche in chiave liste, aspetto questo da non trascurare visto che Sebastiano Esposito andrà a giocare in prestito, Tommaso Berni ha detto addio e Cristiano Biraghi non è rimasto.

Da valutare invece il futuro di Diego Godin. Lo Sceriffo è stato protagonista di un brillante finale di stagione e l’addio non è più scontato e sicuro. Dalla Ligue1 non mancano le sirene per l’ex Atletico Madrid: Lione e Rennes ci provano seriamente, ma lo stipendio (6 milioni annui fino al 2022) resta uno scoglio importante per le pretendenti. Intoccabili invece Stefan de Vrij e Alessandro Bastoni, che prolungheranno i loro contratti nelle prossime settimane. Per il classe 1999 tutto pronto per il rinnovo fino al 2025, mentre per l’olandese se ne parlerà nelle prossime settimane con il suo nuovo agente Mino Raiola. Resta in bilico invece la posizione di Milan Skriniar, non ritenuto fondamentale da Conte ma fortemente intenzionato a rimanere.

Sezione: Esclusive / Data: Lun 07 settembre 2020 alle 16:27
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print