Ieri pomeriggio ha giocato la ripresa contro il Lugano da esterno sinistro, unico ruolo in cui oggi Antonio Conte lo considera. Però Ivan Perisic sa benissimo che il suo ritorno all'Inter potrebbe durare ancora poco, dopo la rinuncia del Bayern Monaco a riscattarlo come ormai sembrava quasi scontato. Il croato è tra i calciatori considerati in esubero e il suo entourage sta cercando una soluzione, consapevole della volontà della società nerazzurra di incassare almeno 15 milioni di euro. Niente prestiti, insomma, a meno che non garantiscano un riscatto obbligatorio. Situazione non semplice, per questo si valutano anche eventuali scambi, visto che è la moda del momento in questa finestra di mercato con poca liquidità e bilanci da sistemare.

Detto dell'idea di scambio con Chris Smalling del Manchester United (LEGGI QUI), alla ricerca di un esterno dopo il tentativo a vuoto per Jadon Sancho e il probabile approdo al Tottenham di Gareth Bale, le richieste dalla Germania ventilate nelle ultime ore hanno origini chiare. A sondare il terreno con gli agenti di Perisic sono stati Lipsia, Bayer Leverkusen e Hertha Berlino, a conferma dell'ottimo lavoro svolto dall'esterno classe '89 nell'ultima stagione trionfale con il Bayern. Situazione da monitorare, perché nella corsa all'alleggerimento della rosa da parte di Beppe Marotta e Piero Ausilio il campione d'Europa ricopre un ruolo di primo piano.

VIDEO - VIDAL SI ALLENA DA SOLO, IN STRADA. E IL PROCURATORE GLI DA' DEL MATTO

Sezione: Esclusive / Data: Mer 16 settembre 2020 alle 15:10
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print