Non prende quota la pista di mercato legata a Matteo Darmian. Un nome diventato quasi un tormentone per i tifosi nerazzurri, visto che da ormai 4 sessioni di mercato (compresa quella che scatterà ufficialmente a luglio) il suo nome rimbalza in orbita Inter. Fosse un romanzo, sarebbero i 'Promessi Sposi 2.0'. Ma cosa c'è di vero? Sono voci fatte circolare ad arte dall'entourage o un interesse reale da parte del club di Corso Vittorio Emanuele? Mettiamo un po' d'ordine.

NOSTALGIA - Cento presenze ufficiali con la maglia dei Red Devils sono un traguardo prestigioso, ma Matteo vorrebbe tornare in Italia e non l'ha mai nascosto negli ultimi mesi. Sia privatamente agli amici sia pubblicamente in alcune interviste. Ecco allora il suo agente Tullio Tinti entrare in azione: gli ottimi rapporti con Beppe Marotta, che già lo voleva alla Juventus hanno fatto il resto. A gennaio, però, l'Inter gli ha preferito il più economico Cedric (prestito da 1 milione con diritto di riscatto a 11, che ovviamente non sarà esercitato). Per l'estate, invece, lo scoglio si chiama Manchester United che valuta il terzino ex Torino tra i 10 e i 12 milioni. Troppi secondo Suning per un calciatore di 30 anni e che va in scadenza tra un anno. L'idea nerazzurra era di pagarlo 5-6 milioni. Senza dimenticare che Darmian guadagna 3 milioni netti. Nonostante il possibile arrivo di Antonio Conte, che in nazionale l'ha allenato e apprezzato per due anni. Caratteristiche (troppo?) simili a Danilo D'Ambrosio, meglio un laterale di spinta come Danilo. E allora Darmian&Inter assomigliano sempre ai 'Promossi Sposi' del Manzoni. Dopo però tante peripezie stavolta per il Renzo-Darmian potrebbe non esserci il lieto fine...

VIDEO - GOL DI ICARDI, L’INSULTO DI WANDA SU INSTAGRAM AI TELECRONISTI 

Sezione: Esclusive / Data: Mar 21 Maggio 2019 alle 22:08
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print