Intervistato dal Foglio Sportivo, l'agente di Sandro Tonali, Beppe Bozzo, ha parlato anche delle voci di mercato che gravitano ormai con insistenza attorno al suo assistito. "Tonali incarna l'unicum perché è nato grande - dice Bozzo -. In lui, quanto ad aspettative psicofisiche, c'è tutto: è brillante, sa ragionare, ha grande senso di responsabilità che lo rende molto più maturo rispetto alla sua età. Fattori che certamente lo agevoleranno sulla strada per diventare un campione. D'altronde, non diventi Modric se non sei intelligente, se non sai di avere qualcosa in più degli altri. Se appunto, come dicono in Spagna, non tienes algo mas. Senza testa, cuore, gamba e altruismo non sarai mai completo, non vai da nessuna parte".

"Prima dell'arrivo di CR7, i bianconeri si preoccupavano di indebolire le avversarie, tutte le volte che queste stavano finalmente per raggiungerli - sottolinea Bozzo -. È successo con Higuain e il Napoli, con Pjanic e la Roma. L'Inter era fuori dai giochi per insufficienti investimenti, il Milan ha sofferto la mancanza di una proprietà aderente alle attese di un club di questo calibro. I nerazzurri, conoscendo Marotta, sono però destinati a colmare il gap con la Juve e, anzi, credo l'abbiano già colmato. Lo stop causato dal virus ha stravolto gli allenamenti, ha concesso la presenza in rosa di giocatori in prorogatio: fattori che in qualche modo ti rallentano, generano caos rispetto all'obiettivo. Non vedo un'Inter tecnicamente indietro rispetto al club di Agnelli, in questo senso Marotta e Ausilio sono stati bravi nel lavoro operato in estate e poi in gennaio. I bianconeri questa volta non riusciranno a smontare il loro competitor come fatto con successo in passato, anche perché il valore di mercato degli interisti si è alzato parecchio rispetto a qualche anno fa".

VIDEO - UNDICI ANNI FA LA PRESENTAZIONE DI MILITO E MOTTA: QUANTE GIOIE IN NERAZZURRO

Sezione: Copertina / Data: Sab 11 luglio 2020 alle 11:38 / Fonte: Foglio Sportivo
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print