L'edizione odierna di Tuttosport analizza le possibili strategie dell'Inter relative ai giovani con l'avvento di Erick Thohir, che sul settore giovanile intdente puntare forte: "Chi sarà ritenuto pronto per la prima squadra - si legge -, verrà lanciato, chi avrà bisogno di maturare esperienza lo farà altrove, in squadra 'amiche' come accaduto negli ultimi anni, ma anche e sempre di più all’estero, per misurarsi con realtà calcistiche diverse che aiuteranno a formare il bagaglio tecnico e culturale dei calciatori. Non sarebbe folle vedere, nella prossima stagione, alcuni giovani nerazzurri al DC United o nel Visè, club belga che attualmente milita in serie B, di proprietà della famiglia Bakrie, indonesiana come Thohir e avvicinata spesso all’Inter nel periodo della trattativa con Moratti (per esempio in questa annata due giocatori, Belec e Bessa, sono stati prestati all’Olhanense, società portoghese gestita dall’ex presidente del Cesena, Igor Campedelli ).

Chi non sfonderà, verrà utilizzato, come accaduto in passato, come pedina di scambio in altre operazioni di mercato, ma Thohir prima di arrivare a tale eventualità vuole che ogni ragazzo abbia davvero una possibilità".

Sezione: Rassegna / Data: Gio 21 novembre 2013 alle 09:10 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandra Stefanelli / Twitter: @Alestefanelli87
vedi letture
Print